Comments

BallaSat, 02/12/2011 - 10:49 February 12, 2011

Simpatici ed interessanti...

Dany80Mon, 02/14/2011 - 14:11 February 14, 2011

Spesso un problema è l'alta direzionalità del suono che esce dagli ampli per chitarra: un suono corposo con l'amplificatore sotto le ginocchia diventa oltremodo acido per la prima fila che se lo trova sparato in faccia. Mi riferisco sempre a situazioni da pub.

Chi ha fatto un po' di prove (l'effetto si sente soprattutto sui distorti per un effetto psicoacustico che ci fa piacere comunque i puliti più squillanti facendoli associare a un'acustica), sa che il "raggio acido" è di circa 30-40°.

Ne ho sentite di tutti i colori: gira l'ampli verso l'alto, verso il muro, metti qualcosa che faccia da prisma davanti... il nosto fonico professionista come risolverebbe il problema?

DanieleBazzaniMon, 02/14/2011 - 14:35 February 14, 2011

ultimamente con dei pannelli davanti all'ampli, tu ti senti uguale e la prima fila non perde l'udito!

 

CoccoWed, 02/16/2011 - 18:31 February 16, 2011

Visti in azione ai vari concerti di Joe Bonamassa; ho sentito un'intervista dove dice che da quando li usa non può più farne a meno :)

PS complimenti per questi articoli.

Max57Tue, 02/15/2011 - 09:18 February 15, 2011

Un ottimo sistema lo aveva inventato ..anta anni orsono il grande Leo.  Trattasi dei tilt- back legs, quei due bracci laterali che ti consentono di inclinare l'ampli pur mantenendolo a contatto con il pavimento in maniera da conservare la parte bassa dello spettro sonoro. Con l'ampli orientato verso l'alto il primo a rendersi conto dell'eventuale acidita' e' il chitarrista che di conseguenza e' portato ad attenuare gli acuti con effetti benefici anche per le prime file, oltre, naturalmente a sentirsi meglio dato che l'ampli funge anche da monitor personale.

Ciao.  massimo

 

BruWed, 02/16/2011 - 21:00 February 16, 2011

 Eccomi. Non posso mancare a romper le palle :-)

Vedo però che si è iniziato ad avvicinarci alle cose più salienti, per noi.
Appunto si accenna al booster sui soli; ok, non deve uscire da solo, ma per noi deve uscire e in sala la cosa l'abbiamo totalmente sotto controllo.
Il concetto quindi qual è? Che devo fidarmi del fonico che trovo e far presente per bene le mie esigenze.
Ma sul fatto che un solo si debba sentire, credo sia evidente pure per il fonico.
Le mie ansie, invece, che suono rock, resta la gestione del valvolare, che anche con un pedalino per fare uscire di pacca necessita di certo volume.
E con questo, parimenti importante, la pasta del mio crunch. Spendiamo non pochi soldi in ampli e pedali, il tutto per raggiungere una certa pasta di overdrive; il fatto che poi il tutto venga ripreso da un microfono credo sia il punto centrale.
Perché quello che sento ad orecchio arrivare nell'aria non è mai uguale a ciò che il microfono riprende e poi diffonde.
So che una cosa da fare è posizionarsi vicino al cono e sentire come siamo equalizzati, ma forse ci sono anche altri suggerimenti.
Aspetto fiducioso la prossima puntata di Lost :-)

In ogni caso, vi dico che le puntate son comunque molto piacevoli e divertenti. Alla fine è diventato un appuntamento e se anche non uscisse chissà quale segreto o verità, che già presumo siano per il nostro fonico relative, chissenefrega :-)

Ah, ovviamente, finito il discorso palco, inventatevi altro, che ne so, inserite un terzo personaggio. Io suggerirei il Camp.

PS: grazie.

 

Everybody seems to think I'm lazy, I don't mind, I think they're crazy