Comments

marascialloWed, 12/15/2010 - 22:07 December 15, 2010

Che canzone è quella della sigla di questa bellissima rubrica?

DanieleBazzaniWed, 12/15/2010 - 23:58 December 15, 2010

In realtà è un'autocitazione:

è la title track dell'unico disco fatto con la mia band di allora, appena riformata dopo 15 anni, il pezzo si intitola "Sempre che a noi ci vada", come il CD. La band è Bestaff, trovi qualche video live sul mio canale youtube.

E grazie per il "bellissima rubrica"!

 

Dany80Thu, 12/16/2010 - 16:27 December 16, 2010

Ora mi dilungherò un po' ma vorrei spiegare bene il problema.

Supponiamo che nel piccolo pub il batterista stia già suonando più piano possibile e che la voce sia già regolata al massimo prima che inizi il feedback.

Il basso di solito si riesce a regolare decentemente perchè occupa altre frequenze, mentre la chitarra fa a gara con le voci e con i piatti.

Questo significa che noi chitarristi avremo una finestra molto stretta in cui regolare il volume per farci sentire senza dare fastidio.

Nel caso di un suono crunch da testata valvolare, molto leggero e dinamico, mi è capitato di avere il problema che utilizzando lo stesso suono su accordi e su riffs, questi ultimi fossero poco percepibili (ora mi viene in mente il pezzo "Are you gonna be my girl" dei Jet ma ci sono altri esempi). Alzando il volume ovviamente questo è troppo alto durante gli accordi.

Ho provato a usare un compressore a pedale prima della distorsione ma il suono esce molto snaturato e al momento per risolvere il problema della troppa dinamica uso invece un un overdrive, che però cambia il suono.

Mi chiedevo se in questo tipo di situazione non amplificata potesse avere senso pensare di utilizzare un compressore a rack nel loop effetti per appiattire la dinamica dopo la distorsione.

Fab-GuitarFri, 12/17/2010 - 14:40 December 17, 2010

bè prova a mettere un mid-boost oppure un eq con i medi a palla. Ma già con i toni dell'ampli (modello?) dovresti avere tutte le "armi" per bucare il suono...
 
Fabio

DanieleBazzaniFri, 12/17/2010 - 15:32 December 17, 2010

Scusa edito, ho capito che avevo  risposto una cosa diversa da quella che chiedevi.
Per quello che mi riguarda ho risolto nel tempo in due modi:
1) un pedale volume dopo l'overdrive per avere lo stesso suono a livelli diversi (ma se usi il crunch dell'ampli ti toglie distorsione);
2) un Booster per alzare il suono distorto senza modificarlo eccessivamente, è ovvio che qualcosa cambierà visto che il segnale in ingresso è maggiore, ma il risultato è soddisfacente, se usi un booser di qualità. (per anni ho usato un eq a pedale Boss alzando solo il volume, senza toccare le frequenze).
Spero di essere stato di aiuto!

DanieleBazzaniSat, 12/18/2010 - 09:20 December 18, 2010

non sono sicuro di essere la persona adatta a rispondere, i miei ampli (vintage e valvolari, da sempre) il loop effetti in genere non ce l'hanno!

Non credo però che la risposta sonora sia la stessa, ma conviene che a rispondere sia qualcuno che il loop lo usi davvero.

Dany80Mon, 12/20/2010 - 08:56 December 20, 2010

in questo caso non mi serve niente... il mio amplificatore ha già un volume boost switchabile a pedale

"imparare a sfruttare quello che si ha a disposizione" - non bisognerebbe scordarlo mai

Già che ci sono do la mia risposta a lombardo: il GE7 o un pedale volume nel loop vanno benissimo, a meno che il tuo amplificatore non abbia un loop parallelo in cui il segnale diretto non sia azzerabile perchè potresti avere un piccolo ritardo tra i due segnali e uno sgradevole effetto phasing/flanging. Come al solito portarsi l'ampli in negozio e provare è la soluzione migliore.

DanieleBazzaniMon, 12/20/2010 - 13:45 December 20, 2010

praticamente stai dando tu una risposta a noi, fantastico!

Quindi se hai un Boost nell'ampli hai la miglior soluzione possibile.